L’Italia dei Comuni

Commenti disabilitati su L’Italia dei Comuni

Una pagina per ogni comune più almeno due per ogni provincia, senza contare le almeno quattro per ogni regione e quelle sull’Italia e sull’Unione Europea; centinaia di pagine di approfondimenti tematici, articolati in migliaia di “voci” e arricchiti da monografie sui popoli che hanno abitato nei millenni la penisola italiana: il tutto finalizzato ad una consultazione rapida e semplice, che consente di esaminare ogni minimo particolare senza mai perdere di vista il quadro d’insieme nazionale.

L’Opera offre una panoramica approfondita ed aggiornata su tutte le realtà locali negli aspetti geografici, storici, organizzativi, economici, sociali (dalla condizione professionale e lavorativa a quella abitativa, dai servizi all’assistenza, alla cultura, allo sport): un modo diverso di osservare e misurare il nostro Paese. Una serie di testi, documenti, dati statistici, curiosità che scompongono l’Italia nelle sue 8.101 realtà comunali, per poi ricomporla più consapevolmente in un’immagine unitaria, articolata e dinamica.

ossopoLa prima volta

Per la prima volta sulla stessa scrivania il risultato degli studi di: Istat, Enit, Anci, Siae, Telecom, Pubblico Registro Automobilistico, Servizio Meteorologico dell’Aeronautica, Istituto Geografico Militare, Istituto Nazionale di Geofisica, Dipartimenti del Servizio Tecnico Nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministeri vari, Camere di Commercio, Regioni, Province, Comuni.
È solo il punto di partenza di un’analisi dettagliata, che in 30 volumi risponde ad oltre 3 milioni di quesiti, con testi chiari ed essenziali corredati da oltre 16.000 tabelle, oltre 9.000 cartine geografiche, piante stradali, corografie e circa 33.000 grafici e fotografie.

Un viaggio che parte da lontano e porta lontano

Parte alla riscoperta dei valori dei piccoli comuni da trasformare in concreti fattori di sviluppo: con l’informazione, la ricerca, le relazioni di tipo economico a livello nazionale ed internazionale. In questo quadro si inserisce il sostegno fornitoci da gruppi imprenditoriali come il Consorzio per il Chianti Classico, che in misura significativa hanno contribuito allo sviluppo economico e sociale dell’Italia. Sullo sfondo di questi riferimenti agisce la nostra moderna struttura organizzativa, sofisticato fattore di sintesi tra le decine di canali di informazione che a Roma e in periferia costituiscono la fitta rete di ricerca su cui l’Opera è basata. Ma prossimamente possedere l’Opera potrà significare anche disporre di una banca dati continuamente aggiornata nonché della possibilità di ricercare ed elaborare le informazioni sui comuni seguendo così percorsi personali e sempre diversi, completamente affrancati da quelli imposti dalla staticità dell’informazione stampata. Il contenuto dei trenta volumi, infatti, secondo un programma in avanzata fase di studio, sarà trasferito anche su CD-ROM e consultabile in Internet, con accesso privilegiato per quanti avranno acquistato l’edizione su carta.